giovedì 11 dicembre 2008

Cera

C'era la cera, una forte aspirazione. Bruciarla e farla diventare di altra forma, quindi c'era e ora c'è chissà che! La bottiglia che usavo per tener irta la candela era un cielo aperto, scendevano pian piano goccie giù_ stalattiti appese di fianco il vetro scuro. Quel lume che con parsimonia illumina la ragione e che inebria stanze per poche ore.

C'era un vero lancia fiamme che potesse migliorare l'opera d'arte surrealista, stanziante gelosia; Mente! C'era la notte che faceva la sua parte, con calma. Resto qui tra ricerche, mentre nel trovare la foto adatta a tutto ciò, una sola c'era ed uscì fuori per sempre..
La cera è finita.

http://it.youtube.com/watch?v=QXI13o3sCKk

Nessun commento: