lunedì 19 gennaio 2009

Sconosciuta

.. e quindi uscimmo a riveder le stelle.

"non ho fantasia" in quel arefatto, per il rifiuto che mi ha interessato...
Ho messo un piede nell'ultimo passo di un libro, ho goduto le sue bellezze.
Poi ho pianto come un cretino mentre mi sono sentito chiamare angelo.
Non lo so perché ha tremato in quel porcile. Hai fatto bene a temermi perché sono diavolo di me stesso spesso... T'avrei uccisa, come Meredith.
Sei un lurida lesbica o tellina mia.
Non fantastico più su di noi! io continuo ad avere fantasia su altro e anche se non serve a nulla mi chiedo se ci tieni alla vita..
Come uno specchio rotto porto con me la fatica di non aver potuto far nulla per vederti soffrire, così che la mia rivincita è accendere con un cerino la cera che una volta avrebbe dovuto illuminare una serata a lume di candele.
Spero che si bruci tutto in fretta.

mi vado a prendere una boccada d'aria fredda

Nessun commento: