domenica 29 marzo 2009

Tratti in comune

Qui sono riportati due esempi di copertine di album di cantautori, che per descrivere al meglio cosa una persona può trovare nel loro disco, in bella mostra hanno voluto mettere "foto d'epoca".
Ma cosa rappresentano?
Nel primo caso, a sinistra abbiamo l'album "I segreti del corallo" di Moltheni. Originalmente questa foto era una cartolina che Umberto Giardini trovò in un mercatino. Una donna in primo piano, rappresentante dello steriotipo di bellezza e di candore nei primi anni del novecento.
Essendo l'album molto tenero di musiche e contenuti l'immagine è perfetta perché questa donna non si sa che genere di emozione stia provando, a tratti può sembrare che sia seria, oppure che stia per gioire di qualcosa perché gli occhi le stanno brillando. Gli occhi dicono molto, forse nasconde anch'essa un grosso segreto...
Nell'album di Fabrizio De Andrè "Anime salve" ultimo suo lavoro, l'immagine ritrae una dolce fanciulla in un bianco vestito. Il suo volto dice tutto, c'è tristezza, è sovrappensiero ossevando la rosa che ha in mano. Anche questa potrebbe essere una foto del passato, ma è una foto del periodo in cui furono effettuate le registrazioni, perché nel retro c'è una foto che ritrae tutti i musicisti in gruppo che ha lo stesso aspetto di questa che invece è frontale.
Anche questa quindi si unisce perfettamente al contenuto dell'album, sopratutto ai testi, ed il risultato è un perfetto equilibrio sulla scia della solitudine.
Quindi il "Tutto" di un disco in alcuni casi, come questo, appartiene ad una voglia da parte dell'artista di comunicare attraverso ogni sfacettatura, è naturale che senza aver mai ascoltato un disco la prima cosa che ci colpisce è la copertina. La curiosità in questi anni del vecchio ci attrae, non so se De Andrè era coscente di questo, forse per lui era più una questione di nostalgia, mentre per Moltheni è di sicuro una questione di moda, ma la foto è molto bella quindi è anche che l'abbia scelta solo per bellezza, perchè quello che manca nelle nuove copertine non è la qualità o la creatività, ma la bellezza. Po,i il che cos'è bello, per ognuno è soggettivo ed a me queste due piacciono assai.

Nessun commento: