sabato 29 gennaio 2011

Il Live Report del concerto di Pescara dei Verdena (Annullato)

Erano le 17:54 del 28 gennaio quando dalla pagina ufficiale di Facebook dei Verdena è uscito un comunicato: "CONCERTO DI PESCARA ANNULLATO". L'unica data abruzzese del nuovo tour dei Verdena era praticamente Sould Out, erano stati venduti in prevendita in largo anticipo nelle settimane precedenti 1300 biglietti. Il problema da come riportato su Leggimi: dove spiegano accuratamente l'accaduto pare sia stato la mancanza da parte dell'organizzazione di autorizzazione da parte del comune e di relativa documentazione sulle norme di sicurezza del PalaElettra2. Nonostante il concerto sia stato annullato, da parte dell'organizzazione non si sono avute notizie fino alle 20 circa. Attraverso i commenti che si sono generati a seguito del tam-tam su internet si è appreso che cose del genere con questo stesso promoter sono già accadute in passato, come ad esempio il concerto di Caparezza al Megà, dove erano state vendute le prevendite. Un ragazzo spiega su facebook che "questa è un'organizzazione truffaldina". Ma a parte la delusione per non aver visto il gruppo i fan si sono accaniti sul fatto che Pescara come città si dimostra inesperta in merito a concerti, come si è visto anche con concerti come Nicolò fabi e Marta Sui Tubi, annullati all'ultimo momento.
C'era molta attesa per quest'evento, che su facebook aveva moltissimi conferamti. Ad aprire il concerto dovevno esserci i Sadside Project che prontamente sono stati spostati al Mono Spazio Bar, l'organizzazione nel messaggio inviato a tutti i supporter scriveva: "Non si esclude ovviamente l'apparizione di ospiti illustri!!!;)".
Ma la cosa più sconvolgente è stato leggere che molti erano già in viaggio da molte parti d'Italia, molti da Roma, dalle Marche, Puglia, Molise, chi ad esempio è tornato a posta dall'università per andare al concerto. Ma quello che da abruzzesi dovrebbe farci vergonare è stato leggere il commento su facebook di un francese che scrive: "sono venuto dalla Francia per vederli, ora torno a casa ma contento di aver acquistato almeno il disco". NO COMMENT!

Nessun commento: